Incontri con mistress

Tra i vari tipi di siti di appuntamenti presenti nel web, sono nati già da diversi anni quelli dedicati agli incontri con le mistress. Di che cosa stiamo parlando, si chiederanno i nostri lettori? Per chi non lo sapesse le mistress, esclusivamente di sesso femminile, sono le donne dominatrici, raffigurate nell’immaginario collettivo vestite di latex nero, con una maschera sugli occhi, stivali e frustino. Tanti maschietti le adorano e sono pronti a sottomettersi a loro durante gli incontri appositamente organizzati. Certo, non è facile trovare una mistress, non è un tipo di persona che si trova con frequenza online e non è nemmeno facile capire, conoscendo una nuova ragazza in un normale sito di incontri, se può essere una mistress. Si corre anche il rischio di fare brutte figure. Ecco perché esistono i siti di mistress, nati apposta per cercare online tra un gruppo target di persone proprio questi diavoletti vestiti di nero con gli stivali di pelle.
Questi portali sono un po’ diversi da quelli che normalmente si usano per cercare appuntamenti tra single. Le mistress potrebbero non essere interessate alla ricerca di un partner fisso, né ad una amicizia duratura. O almeno non tutte. Potrebbero non necessariamente essere single, insomma, sarà tutto da scoprire. Potrebbe nascere un flirt spontaneo o potreste essere solamente le prossime “vittime” dei giochini delle dominatrici, chi lo sa? Seguiteci in questo nostro articolo, vi parleremo di questi siti di incontri, di come trovare le mistress nel raggio di pochi chilometri dalla vostra casa, di come contattarle online (via pc o smartphone), come scegliere i migliori portali dedicati, come compilare il proprio profilo per attirarle, vi illustreremo le principali differenze tra i siti gratis e quelli a pagamento e infine vi forniremo le nostre conclusioni. Pronti a partire? Non temete la paura della dominazione sessuale? E allora andiamo avanti!

I siti di incontri con mistress

Ora che vi abbiamo detto di chi stiamo parlando, vi potremmo avere incuriosito. Vi piacerebbe provare a diventare un utente di uno dei tanti siti di incontri con mistress presenti in rete? Potreste pensare che ce ne sono pochi, che forse nemmeno esistono, invece no, sono popolari e vi diciamo anche il perché:

  • Lo stress della vita quotidiana ci inibisce. Magari nella vita di tutti i giorni siamo sempre in giacca e cravatta, potremmo lavorare in una banca, in un ufficio assicurativo, essere agenti immobiliari o rappresentanti, insomma non vediamo l’ora di spogliarci delle nostre vesti, in tutti i sensi. Vogliamo essere noi stessi almeno qualche ora al giorno, vivere senza i filtri che ci impone la società e comunque, anche se non siamo pratici di mistress, potremmo voler provare una nuova esperienza che non capita tutti i giorni.
  • Incontrarsi con una mistress non è affatto illegale, a meno che non ci sia uno scambio di soldi in cambio della prestazione. Nei siti di incontri online questo non avviene, si è tutti adulti e consenzienti, sono luoghi virtuali fatti apposta per riunire gli amanti di queste pratiche e metterli in contatto con ragazze esperte che vi faranno vivere momenti decisamente al di fuori del comune.
  • I siti dove si possono incontrare le mistress sono semplici da utilizzare e molti membri si iscrivono anche solo per provare, almeno per una volta. Non c’è nulla di male nel cercare una seducente donna armata di frustino, pronta a legarci e a mostrarci nuove pratiche sessuali (in certi casi senza neanche arrivare al sesso, ricordatevi che è tutto preventivato prima, la ragazza non si spingerà mai oltre). In questi portali troverete, tramite la funzione di ricerca, tanti profili diversi e potrete scegliere, sbirciando tra le varie foto, quella che più vi piace. Una volta trovata quella giusta potrete mandarle un messaggio, aprire la chat (se è online) o mettere semplicemente un “like” sul suo profilo, in attesa di essere ricontattati. Niente di più semplice.

Come scegliere un sito di incontri con mistress

Quali potrebbero essere, specialmente per chi è nuovo, i criteri per la scelta dei migliori siti di incontri con mistress? Le dominatrici ci aspettano nel loro oscuro mondo, ma come fare per trovarle? Provate tanto per cominciare ad usare i motori di ricerca, in genere i siti migliori vi appariranno nelle prime posizioni. Segnateveli e provate a cercare online se ci sono recensioni od opinioni su questi portali. Leggete con attenzione eventuali articoli di approfondimento e magari aprite i siti e date loro un’occhiata approfondita prima di procedere alla registrazione. Per convincervi i migliori dovrebbero avere un buon potenziale di incontri, essere popolati e avere molti utenti iscritti (possibilmente non tutti uomini), un funzionamento semplice per venire incontro alle esigenze di tutti, magari anche un glossario dove ci vengono spiegate alcune cose, per esempio cosa sono le mistress, che tipo di attrezzature utilizzano e l’importanza di un rapporto consensuale e in sicurezza, che non superi mai i limiti prestabiliti. Un sito che si rispetti, indipendentemente dal fatto che si cerchi una dominatrice o una partner, dovrebbe avere anche una offerta di supporto dettagliata, con regole ed istruzioni ben precise su come contattare lo staff per ogni tipo di assistenza. Leggete sempre la politica sulla privacy e se manca non iscrivetevi, cercate siti migliori, perché è fondamentale sapere come verranno utilizzati i nostri dati una volta inseriti. Ricordatevi che potrebbero esserci anche quelli della carta di credito, quindi scegliete sempre i portali affidabili. Non fidatevi a prima vista di un sito solo perché promette di essere gratuito e pieno di ragazze, leggete nelle opinioni in rete se è veramente così.

Come funzionano i siti di incontri con mistress

Per aiutarvi nella scelta dei migliori siti di incontri con mistress vi diamo ora qualche dritta anche sul loro funzionamento. Si tratta in genere di vere e proprie piattaforme online, dove ci si incontra e si combinano gli appuntamenti tra single (e forse non solo tra single, chi lo sa?). Pensate che alcuni di loro sono anche gratis, cosa si può chiedere di più? In genere non sono difficili da utilizzare, ci si può registrare indicando la nostra email e solitamente anche la data di nascita (o in alternativa quanti anni abbiamo per non inserire troppi dati sensibili), spesso anche un luogo di residenza (per comparire tra i risultati quando qualcuno cercherà nella nostra zona). Una volta confermato l’account (in genere si deve cliccare su una mail di conferma registrazione) ecco che siamo diventati a tutti gli effetti membri del portale. Nella maggior parte dei casi ci verranno chiesti altri dati, utili per la compilazione del nostro profilo utente, che ci servirà per farci trovare dalle dominatrici online a caccia dei maschietti migliori della zona. Nella prossima sezione vi daremo qualche consiglio su come valorizzarlo, ora andiamo avanti descrivendo le altre semplici funzioni, che sono la ricerca e il contatto. Potrete cercare le mistress in base alla fascia di età e alla distanza chilometrica da dove abitate (ma anche in altri luoghi a vostra scelta, per esempio dove andate in vacanza). Assieme a questi fattori di ricerca ce ne potranno essere anche altri, ancora più specifici, a seconda delle opzioni proposte da ogni singolo portale. Troverete poi diversi risultati e da lì avvierete i contatti, potrete mandare messaggi, avviare chat con mistress, votare le foto e anche – in certi siti – condividere foto e accendere la webcam per piccanti videochiamate. Sia che siate alla ricerca di flirt fugaci, di partner anche solo per una notte o di dominatrici in grado di soddisfare tutti i vostri segreti più nascosti, in questi siti di incontri troverete facilmente ciò che più desiderate. E ora vediamo come accendere il vostro profilo!

Come si compila il profilo per incontri con mistress

Il nostro profilo è il biglietto da visita principale nei siti di incontri con mistress. E un biglietto da visita serve per farci notare, chi mai ne consegnerebbe uno strappato, consumato o illeggibile? I portali per appuntamenti sono tanti e i migliori hanno sempre un numero di utenti in continua crescita, non perdiamo l’occasione e dimostriamo che il nostro profilo vale, facciamolo spiccare in mezzo al mare di anonimato che ci circonderà adottando questi semplici accorgimenti:

  • Inseriamo tutte le informazioni richieste, sia quelle primarie che ci sono già state chieste in fase di registrazione (indicativamente si tratterà di età e luogo di residenza), sia le altre. Potrà esserci il nostro stato civile (single, sposato, separato, preferisco non rispondere, ecc.), assieme a peso, altezza, il nostro tipo di corpo, il colore dei capelli, l’etnia, se siamo o no fumatori, se ci piace bere, il colore degli occhi, fino a quelli che sembrano meno importanti, come se abbiamo tatuaggi o piercing, il nostro reddito, la formazione scolastica, la religione e magari altri ancora. Compilare tutte queste voci non è obbligatorio, ma è comunque raccomandato. Qualche ragazza potrebbe cercare in particolare proprio un campo che non abbiamo compilato e in quel caso non compariremmo nei suoi risultati.
  • Scegliamo una foto in grado di attirare le mistress che cercano i loro “seguaci” online. Che tipo di persona potrebbe interessare a queste oscure dominatrici? Un ragazzo tranquillo? Uno dall’aria insicura, pronto per essere iniziato ai piaceri del mondo delle tenebre? O, al contrario, un uomo dalla faccia sicura, che dimostra di non aver paura di nulla? Scegliete con attenzione, l’importante è che siate voi stessi.
  • Abbiamo a nostra disposizione le funzioni di messaggistica e di chat praticamente in ogni sito di mistress. Sfruttiamo questa cosa al massimo, mandiamo tanti messaggi, facciamo ricerche non solo nella nostra zona, perché magari bastano 20 km in più di distanza per trovare una ragazza che era rimasta ai margini della ricerca. Se vediamo che riceviamo pochi messaggi di risposta o che veniamo scarsamente contattati, proviamo a variare la foto, forse non ne abbiamo messa una abbastanza convincente. Proviamo anche a variare i metodi di approccio, siamo in un portale di dominatrici, magari la frase “ciao come va?” o “ci sei?” non funziona, potrebbe volerci qualcosa di più aggressivo. Insomma, date spazio alla fantasia, perché qui siete nel posto giusto.

Siti di incontri con mistress gratis

Cercando in rete tra i siti di mistress vi imbatterete prima o poi in un bivio: in certi portali viene richiesto un abbonamento per poter utilizzare in maniera completa tutte le funzioni (mentre la semplice iscrizione è quasi sempre gratuita). Quindi avrete certamente dei dubbi e vi chiederete se sono migliori i siti online a pagamento o quelli gratis. Perché pagare quando c’è la possibilità di avere qualcosa gratis? Che differenze ci sono? Può valere la pena pagare qualcosa? Diciamo che può valerne la pena se siete davvero sicuri di ottenere ciò che cercate. Vediamo che differenze sostanziali potrebbero esserci tra un sito gratuito e uno a pagamento:

  • Le mistress non si trovano certo dappertutto, sono potenzialmente tante ma quelle veramente capaci, in grado di fare qualcosa di più avanzato di giochini con frusta e stivali, sono vere professioniste del piacere e saranno merce rara. Con ogni probabilità queste ragazze cercheranno un sito altrettanto affidabile, probabilmente a pagamento, per garantirsi partner di pari livello. C’è la possibilità che nei siti gratuiti avvengano incontri con dominatrici decisamente meno abili.
  • Ricordiamoci del fattore sicurezza. Nei portali inseriamo i nostri dati sensibili privati, vi abbiamo già parlato dell’importanza della politica sulla privacy. Un sito a pagamento potrebbe farci pagare un abbonamento perché è in grado di difendere al meglio i nostri dati con antivirus, antispam e antimalware sempre aggiornati e al passo con i tempi, in modo da garantire in ogni momento la nostra sicurezza mentre navighiamo.
  • Con un abbonamento a pagamento, come accennato sopra, c’è la possibilità di sbloccare tutte le funzionalità del portale al quale siamo iscritti. Si tratta comunque di prezzi bassi, per sei mesi di abbonamento raramente si superano i 15 euro al mese. Sbloccando tutte le funzioni potremmo avere (a seconda del portale scelto) chat e messaggi illimitati, più funzioni di ricerca, la possibilità di utilizzare la webcam e di condividere foto e video in privato, insomma, molte più probabilità di ottenere incontri e di conoscere le dominatrici della nostra zona. Potrebbe davvero valerne la pena.

Conclusioni finali

In questa sezione finale arriviamo alle conclusioni. Avrete capito che i migliori siti di incontri con mistress non sono poi così nascosti nei meandri del web, ma basta cercarli e avere l’accortezza di applicare i consigli che vi abbiamo dato. Leggete le recensioni in rete, consultate i motori di ricerca, controllate se c’è una politica sulla privacy adeguata per vedere in che mani mettete i vostri dati, guardate se i portali sono gratuiti o a pagamento e cosa offre in più un abbonamento a pagamento (magari su altri portali le stesse funzioni potrebbero costare di meno o essere gratuite). Vi aspetta un mondo fatto di dominatrici armate di frustini, stivali neri, manette e altri attrezzi che avrete il piacere di scoprire. Ricordatevi che il mondo delle mistress è fatto di persone consenzienti ad un rapporto tra padrona e schiavo sottomesso e che ci sono dei limiti che vanno precisati di comune accordo preventivamente. Non ponete limiti alla vostra fantasia, la mistress potrebbe essere una tigre cacciatrice di uomini, oppure una dottoressa che vuole farvi una visita accurata, o ancora una soldatessa che vi ha appena catturato e che vuole farvi confessare tutto ciò che sapete. Siamo certi che vi divertirete!